[Curriculum Vitae]

Spesso il Curriculum Vitae rappresenta l'unico modo di presentarsi alle aziende, le quali decidono velocemente attraverso l'analisi di poche informazioni se il profilo che cercano lo hanno proprio tra le mani. Risulta quindi molto importante come questi dati vengono presentati e quali aspetti della nostra vita professionale e personale mettiamo in risalto e quali decidiamo di lasciare sullo sfondo o addirittura omettere.  La questione fondamentale è la seguente: quale criterio utilizzano le persone per decidere quali informazioni presentare alle aziende?  Solitamente i candidati inseriscono il maggior numero di informazioni circa le esperienze pregresse, formative e professionali, cercando di apparire competenti a 360° con il rischio di trasmettere un'immagine confusa e quindi inefficace.

Dietro a questo modo di agire si nascondono ulteriori insidie:  state realmente giocando le vostre carte migliori? In altre parole state trasmettendo le reali competenze frutto di un percorso naturale di sviluppo? O state solo cercando di fare colpo?

In questo senso è molto importante capire e conoscere la propria Preferenza Naturale, valutare quanto stiamo attualmente utilizzandola ed alimentandola e soprattutto qual è il percorso naturale di sviluppo per il nostro prossimo futuro? Queste sono informazioni preziose che possono essere molto utili in qualsiasi momento della propria carriera, dal primo impiego dove punteremo principalmente sullo sviluppo della nostra Preferenza Naturale, al riposizionamento di figure Senior alle quali si consiglia anche lo sviluppo delle funzioni ausiliarie.

La selezione delle informazioni non è più solamente intuitiva ed approssimativa, ma si basa sulla crescita individuale, sulle capacità che rappresentano la sfida naturale nel momento della nostra vita in cui ci troviamo alla ricerca di un nuovo lavoro. Le Neuroscienze e la Psicologia ci insegnano che se vogliamo realizzarci nella vita dobbiamo imparare ad assecondare il nostro bagaglio genetico, ovvero le predisposizioni biologiche che determinano i limiti entro i quali ci svilupperemo in maniera sana mantenendo un corretto equilibrio energetico e motivazionale.

Utilizzando l'Assessment BTSA come punto di partenza e di riflessione, avrete importanti indicazioni calate sulla realtà personale che vi aiuteranno a costruire e strutturare in maniera più efficace la propria proposta di assunzione, fornendo un'immagine di voi stessi che rispecchi le potenzialità ed i reali talenti nonché le sfide sostenibili verso una realizzazione di sé la più completa possibile. Affinché la ricerca di un nuovo lavoro non si trasformi rapidamente in una rinuncia passiva e stereotipata, ma diventi un'opportunità per conoscersi meglio e crescere nella direzione che più ci assicura energia e prosperità.

(Se hai qualche dubbio sul tuo CV non attendere oltre scrivi subito a  info@btsa.it)

"Ritengo il BTSA un metodo di indagine serio ed approfondito. Il messaggio che ne ho ricevuto mi ha consentito una visione piu' chiara di me stesso  e della mia vita. Mi ha aiutato a comprendere il perche' del piacere nello svolgere determinate attivita' o del disagio dovuto ad uno sforzo di adattamento.  Ma soprattutto, in un momento molto particolare della mia vita, avevo bisogno di un punto fermo da cui ripartire e il BTSA mi sta aiutando nel ritrovare la mia preferenza naturale nella scelta di un percorso professionale e personale."  - Roberto Cucinotta - Roma - (contatto casuale incontrato su LinkedIn)

Carrello

Non ci sono elementi nel tuo carrello.

Amici

 

Video